Ubuntu Gutsy Tribe 2, prova su pendrive USB

Ubuntu Gutsy Tribe 2, prova su pendrive USB

Questo articolo è tratto dal blog di Antonio Doldo. Adesso tocca a voi provare, magari in poco tempo potreste crearvi la vostra distribuzione personalizzata con i vostri programmi preferiti, da avere sempre al seguito…

Livello: Medio/Avanzato

Partendo dall’immagine ISO di Ubuntu Gutsy Tribe 2 versione desktop scaricabile da

http://cdimage.ubuntu.com/releases/gutsy/tribe-2/gutsy-desktop-i386.iso

decomprimiamo il contenuto in una pendrive da 2 Gb (o superiore, beati voi), escludendo /bin, /pics e /programs, in modo tale da avere solo:

casper
disctree
dists
install
isolinux
pool
preseed

Copiamo vmlinuz, initrd.gz e il contenuto di /isolinux nella root e rendiamo avviabile la pendrive usando syslinux che andrà a leggere la configurazione da syslinux.cfg (copia di isolinux.cfg). Il file modificato, togliendo i riferimenti a /cdrom, risulta:


DEFAULT vmlinuz
GFXBOOT bootlogo
GFXBOOT-BACKGROUND 0xB6875A
APPEND file=preseed/ubuntu.seed boot=casper initrd=initrd.gz quiet splash –
LABEL live
menu label ^Start or install Ubuntu
kernel vmlinuz
append file=preseed/ubuntu.seed boot=casper initrd=initrd.gz quiet splash –
LABEL xforcevesa
menu label Start Ubuntu in safe ^graphics mode
kernel vmlinuz
append file=preseed/ubuntu.seed boot=casper xforcevesa initrd=initrd.gz quiet splash –
LABEL driverupdates
menu label Install with driver ^update CD
kernel vmlinuz
append file=preseed/ubuntu.seed boot=casper debian-installer/driver-update=true initrd=initrd.gz quiet splash –
LABEL check
menu label ^Check CD for defects
kernel vmlinuz
append boot=casper integrity-check initrd=initrd.gz quiet splash –
LABEL memtest
menu label ^Memory test
kernel mt86plus
append -
LABEL hd
menu label ^Boot from first hard disk
localboot 0×80
append -
DISPLAY isolinux.txt
TIMEOUT 300
PROMPT 1
F1 f1.txt
F2 f2.txt
F3 f3.txt
F4 f4.txt
F5 f5.txt
F6 f6.txt
F7 f7.txt
F8 f8.txt
F9 f9.txt
F0 f10.txt

Il comando per rendere avviabile la penna, meglio se smontata, è il solito

$ sudo syslinux -sf /dev/sdb1

Il file syslinux.cfg è da perfezionare, ma il boot è veloce e la release promette bene, le finestre hanno un effetto gradevole di scomparsa animata e il riconoscimento hardware è quasi perfetto. Questa live, utile anche per il salvataggio dei dati, ci permette, ove è possibile il boot da USB, di testare Ubuntu e renderci conto delle novità e miglioramenti.

Enjoy :)






Fonte: il blog personale di Antonio Doldo – link: http://adoldo.wordpress.com/2007/07/10/ubuntu-gutsy-tribe-2-prova-su-pendrive-usb/#more-135

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.