Category blog

Bash in pillole: Usare TAR per creare e accedere agli archivi .tar.gz e .tar.bz2

Eccoci qui con un nuovo post sull’utilizzo del terminale di Linux (utile anche per chi utilizza Mac OS o qualsiasi altro sistema operativo Unix-based). In questo articolo vedremo come utilizzare il comando “tar” per accedere al contenuto di archivi .tar o .tar.gz (i cosiddetti “tarballs“).

Il comando tar ha un grande numero di opzioni, ma molte di esse sono utili per un impiego avanzato, mentre per un utilizzo comune basta conoscere davvero pochissime lettere.

Su gran parte delle distribuzioni Linux e su Mac OS è presente la versione GNU di tar, che contiene anche le funzionalità di compressione. In pratica, tar può creare archivi compressi con gli algoritmi gzip e bzip2, permettendo di generare con un solo comando files .tar.gz o tar.bz2.

CREAZIONE DI UN ARCHIVIO

Detto questo, vediamo subito come creare un archivio tarball da una specifica directory. Una delle comodità di creare un archivio in questo modo è il fatto che i permessi dei files non vengono modificati, come invece avviene quando copiamo normalmente la directory da un path ad un altro.

Apriamo il nostro terminale e digitiamo:

tar -czvf nomearchivio.tar.gz  /path/della/directory/da/comprimere

dove “nomearchivio” rappresenta il nome che vogliamo dare al file .tar.gz e “/path/della/directory/da/comprimere” il percorso della directory che vogliamo comprimere.

Le opzioni utilizzate per la creazione dell’archivio sono:

  • c – crea un archivio;
  • z – l’archivio deve essere compresso con l’algoritmo gzip;
  • v – usa la modalità “verbose”, cioè descrittiva. In pratica, mostrami i files che stai comprimendo;
  • f – il nome del file .tar.gz è quello di seguito indicato.

Dopo l’esecuzione del comando, vedremo apparire nella directory corrente il file nomearchivio.tar.gz.

Un’altra opzione utile durante la creazione di un archivio con tar può essere l’esclusione di alcuni files dall’archivio. Si ottiene con l’opzione “–exclude”, che si può utilizzare così:

tar -czvf nomearchivio.tar.gz  /path/della/directory/da/comprimere –exclude=*.doc

Nell’esempio, escludiamo tutti i files .doc dall’archiviazione e compressione.

Inoltre, se volessimo utilizzare il metodo di compressione bzip2, più efficace in diversi casi, basta sostituire l’opzione “z” con l’opzione “j”. Quindi:

tar -cjvf nomearchivio.tar.bz2  /path/della/directory/da/comprimere –exclude=*.doc

DECOMPRESSIONE E APERTURA DI UN ARCHIVIO

Per estrarre il contenuto da un archivio, basta utilizzare il seguente comando:

tar -xzvf nomearchivio.tar.gz

Come possiamo constatare, tutte le opzioni sono rimaste invariate, tranne l’opzione “c” che è stata sostituita da una “x” (eXtract), che rappresenta il comando di estrazione dell’archivio.

Se desiderassimo estrarre il contenuto dell’archivio in una directory specifica, potremmo usare l’opzione “-C” nel seguente modo:

tar -xzvf nomearchivio.tar.gz -C /directory/specifica

dove “/directory/specifica” rappresenta la nostra directory di destinazione.

Tag, , , , , , , , , ,

DrawShow per Android: il tuo insegnante di arte visiva

DrawShow è il tuo migliore insegnante di arte visiva personale mai esistito nella storia!

  • Impara a disegnare i tuoi oggetti preferiti;
  • dipingi il tuo primo biglietto d’invito di compleanno, o il libro di storia illustrato;
  • porta le tue idee alla vita con il pensiero visivo;
  • progetta nuove cose con la tua immaginazione…

Con una grande quantità di guide passo passo, per il disegno animato, sarai in grado di disegnare migliaia di cose diverse e creare dipinti sorprendenti da solo!

Ogni settimana, saranno caricate in modo costante nuove animazioni illustrative di tutorial di pittura. È inoltre possibile importare e trasformare foto in disegno e utilizzarle come sfondo, potendo quindi disegnare e dipingere sui tuoi oggetti. Potrai creare la tua galleria d’arte personale e condividerla con gli amici sui social network preferiti.

Non c’è bisogno di particolari abilità. Basta iniziare a disegnare sullo schermo seguendo le guide animate con il dito o lo stilo. Quello che ti serve è un desiderio di creare la tua sorprendente pittura digitale personale.
• Guide di disegno animato
• Autoapprendimento
• Due dita per ingrandire e spostare la pittura
• Un dito/Uno stilo per disegnare
• Trasforma le foto in disegno da usare come sfondo su cui potrai disegnare e dipingere (per poi cancellare lo sfondo una volta completata l’opera)
• Condividi la tua pittura stupefacente sul tuo social network preferito, e-mail, blog ecc.
• Invia le tue foto a sviluppatori (suggerimenti di argomenti, temi, oggetti) per creare nuovi tutorial
• Pubblica i tuoi capolavori sul sito dello sviluppatore e mostrali a tutto il mondo
• Nuove esercitazioni di pittura animate aggiunte costantemente ogni settimana

Vuoi imparare a disegnare passo dopo passo per principianti? Ami disegnare e dipingere?

Scarica questa applicazione e otterrai i migliori tutorial per il disegno. Puoi imparare a disegnare un sacco di cose, come ad esempio cartoni e/o anime.

I nostri artisti hanno creato una grande quantità di tutorial di disegno che coprono una vasta gamma di argomenti.

Attualmente disponibile per Android su Google Play. Clicca qui sotto:

Scarica adesso da Google Play

 

Sei uno sviluppatore e desideri promuovere la tua app in queste pagine? CLICCA QUI!

Tag, , , , ,

Dizionario giuridico TransLegal per Mac OS

Il dizionario giuridico TransLegal è senza dubbio il più completo per gli esperti inglesi non madrelingua. È l’unico dizionario giuridico progettato appositamente per aiutare avvocati e studenti di legge che usano l’inglese al lavoro come seconda lingua.

 

Un avvocato inglese o americano che cerca la parola “sentenza”, potrebbe voler conoscere la differenza tra “sentenza in equità” e “sentenza secondo la legge consuetudinaria” (qualcosa, cioè, di rilevante solo per il diritto anglosassone). Gli avvocati non madrelingua inglese spesso vogliono saperne di più, ad esempio come utilizzare una parola in una frase, come pronunciarla e gli errori tipici da evitare.

Il dizionario contiene:

  • Più di 3000 termini giuridici
  • Più di 5000 definizioni di semplice comprensione
  • Pronuncia audio
  • Frasario
  • Errori comuni
  • Suggerimenti di utilizzo delle parole
  • Differenze evidenziate tra British English e American English
  • Altre varietà di inglese
  • Voci enciclopediche di molti termini
  • Semplice modalità di ricerca
  • Aggiornamenti costanti

Il dizionario giuridico TransLegal è il risultato di centinaia d’ore di costante ricerca portata avanti da un esperto team di avvocati-linguisti.

Ogni parola inserita nel dizionario è stata selezionata attentamente per assicurare che le definizioni rispecchiassero l’uso corrente. La ricerca è stata supportata da un enorme corpora di testi e documenti giuridici presi da una vasta gamma di fonti. Ogni definizione è stata classificata per poter essere compresa da chi possiede un livello europeo in inglese CEFR B1-B2. Dove non è stato possibile evitare un linguaggio più complesso, questo è stato segnalato tra parentesi.

Attualmente disponibile per Mac OS sul Mac App Store. Clicca qui sotto:

Sei uno sviluppatore e desideri promuovere la tua app in queste pagine? CLICCA QUI!

Tag, , , , , ,

Scanner Veicoli: controlla assicurazione, revisione e bollo automobili

Vuoi controllare se un veicolo è in regola con l’assicurazione, sapere con quale compagnia è assicurato e controllarne la scadenza?
Vuoi controllare se è stato pagato il bollo e quando scade?
Vuoi verificare l’ultima revisione?
Vuoi verificare che non ci siano denunce pendenti per una targa o un numero di telaio?

Con questa app puoi, e per qualsiasi veicolo (autoveicolo, motoveicolo, ciclomotore, autocarro): ti basterà solo inserire il numero di targa o di telaio.

Funzioni Base
☆ Ricerca denunce per furto o smarrimento tramite numero di telaio;
☆ Ricerca denunce per furto o smarrimento tramite numero di targa;
☆ Localizzazione del veicolo denunciato grazie alle segnalazioni degli utenti;
☆ Ricerca dello stato di pagamento del bollo del veicolo tramite numero di targa;
☆ Ricerca stato assicurativo del veicolo tramite numero di targa;
☆ Verifica della data di scadenza dell’assicurazione del veicolo tramite numero di targa;
☆ Cronologia delle ricerche effettuate;

Funzioni Premium
★ Inserimento vocale dei numeri tramite dettatura;
★ Cronologia illimitata delle ricerche effettuate;
★ Inserimento nota personale per ciascuna ricerca;
★ Ordinamento della cronologia;
★ Rimozione di tutti i banner pubblicitari;

Per il controllo dell’assicurazione e del bollo sono attualmente supportate ricerche di:
• Autoveicoli;
• Motoveicoli;
• Ciclomotori;
• Autocarri;

Sono attualmente disponibili dettagli su:
• Data di scadenza dell’assicurazione;
• Data di scadenza del bollo;
• Data di scadenza della revisione;
• Compagnia Assicurativa;
• Numero di polizza assicurativa
• Classe universale, Decreto Bersani;
• Numero di telaio;
• Ultima voltura e ultima formalità;
• Casa automobilistica;
• Modello di veicolo;
• Data di immatricolazione;
• Tipologia di carburante;
• Massima velocità;
• Direttiva ambientale;
• Cilindrata;
• Potenza;
• Uso;
• Posti omologati, numero di assi;
• Consenso alla guida da neopatentati;
• Veicolo ultratrentennale;

Da oggi disponibile una nuova funzionalità: la tua ricerca ha individuato un veicolo denunciato e sei vicino al veicolo? Fai la tua segnalazione anonima e aiuta il legittimo proprietario e le autorità a ritrovare il veicolo. Cercando un numero di targa o un numero di telaio che appartengono ad un veicolo denunciato, si attiverà un’opzione che ti permetterà di aprire la mappa e vedere le segnalazioni fatte dagli altri utenti, utilizzando il tuo GPS potrai inviare la tua posizione per segnalare il ritrovamento di un veicolo denunciato. Puoi anche lasciare un messaggio per aiutare nell’individuazione della posizione.
Attenzione: non è richiesta alcuna registrazione, pertanto le tue segnalazioni saranno completamente anonime. Ti chiediamo quindi di inviare una segnalazione solo ed esclusivamente se ti trovi nei paraggi del veicolo.

N.B. Le notizie relative ad auto, motoveicoli e targhe rubate, hanno valore puramente informativo e di nessun valore legale.
N.B. (*) Le segnalazioni vengono effettuate da utenti che utilizzano questa applicazione e sono del tutto anonime. Come tali possono essere soggette ad imprecisione del segnale GPS ed a segnalazioni fatte in cattiva fede.

Attualmente disponibile per Android su Google Play. Clicca qui sotto:

Scarica adesso da Google Play

 

Sei uno sviluppatore e desideri promuovere la tua app in queste pagine? CLICCA QUI!

Tag, , , , , , , , , , , , ,

Il tuo quoziente di intelligenza IQ

Questo è un test QI gratuito di origini russe, utilizzato per misurare il quoziente di intelligenza.

Rispondi a tutte le 50 domande e scopri quanto sei intelligente!

Poiché si tratta di un’applicazione multi-language, per un corretto funzionamento del test conviene utilizzare la stessa lingua del vostro dispositivo (smartphone o tablet) e leggere le istruzioni all’inizio. Attualmente, è possibile scegliere tra 5 lingue diverse.

Il test di QI è gratuito e affidabile. Non richiede alcuna registrazione, l’app è molto piccola e snella (meno di 650KB), sebbene graficamente non particolarmente accattivante.

Attualmente disponibile per Android su Google Play. Clicca qui sotto:

Scarica adesso da Google Play

 

Sei uno sviluppatore e desideri promuovere la tua app in queste pagine? CLICCA QUI!

Tag, , , , , , ,

IFTTT: Crea le tue applets e automatizza le tue attività

Collega i tuoi servizi preferiti con le applets offerte da questa fantastica applicazione: IFTTT (acronimo di “IF This Then That” = “Se accade questo, allora fai quello“).

Si tratta di un’app in grado di rendere automatiche le tue attività, mediante un sistema basato su sequenze di comandi chiamate “recipe” e attivate da altri servizi. Sono più di 400 le app che funzionano con IFTTT, tra cui Twitter, Telegram, Google Drive, Twitch, Weather Underground, Instagram, Gmail, e-mail e dispositivi come Google Home, Amazon Alexa, Nest, Philips Hue e il tuo Android.

Puoi attivare una o più attività in diversi modi, con un semplice interruttore. Per esempio, con IFTTT puoi:
• Controllare qualsiasi cosa intorno a te usando la voce e Amazon Alexa
• Restare sempre al corrente delle ultime novità su pubblicazioni come The New York Times ed ESPN
• Ricevere una notifica con le previsioni meteo ogni mattina
• Inviare un messaggio ai tuoi coinquilini quando sei nei pressi del supermercato
• Restare sempre al sicuro con avvisi di sicurezza domestica intelligenti e automatici
• Ottimizzare i tuoi social media
• Salvare tutti gli scatti da dispositivo mobile in un album specifico
• Effettuare il backup di file, foto e contatti importanti con soluzioni di archiviazione su cloud come Dropbox o Google Drive
• Impostare il termostato di casa alla temperatura ottimale quando rientri
• Pubblicare tutti i tuoi Instagrams come foto di Twitter o Pin di Pinterest
• Attivare eventi in base della tua posizione attuale
• E migliaia di altri possibili usi pratici!

Ogni settimana vengono aggiunti nuovi servizi. Alcuni tra i più popolari sono:

Twitch, Telegram, Spotify, YouTube, Google Calendar, Tumblr, Medium, Pocket, Square, eBay, Giphy, Automatic, LIFX, Fitbit, Withings, littleBits, Google WiFi, Evernote, Reddit, Digg, Skype, Slack, LINE, MailChimp, Salesforce, Todoist, e centinaia di altri ancora.

Direttamente dall’app, è possibile sfogliare raccolte di Applets per:
• Casa, ufficio e auto
• Il tuo Android
• Esplorare lo spazio esterno
• Migliorare il modo in cui usi i social media

In pratica, è un’ottima app per sfruttare al meglio i servizi che ami.

Attualmente disponibile per Android su Google Play. Clicca qui sotto:

Scarica adesso da Google Play

 

Sei uno sviluppatore e desideri promuovere la tua app in queste pagine? CLICCA QUI!

Tag, , , , , , ,

Biancaneve: giochi per ragazzi

Quest’applicazione per Android è basata sulla favola per bambine “Biancaneve e i sette nani”.

Tuttavia, al fascino della trama così come la conosciamo è unita la bellezza di circa una dozzina di semplici ma efficaci giochi educativi per tutti i bambini tra i 7 e i 9 anni.

I giochi sono incentrati sui personaggi della favola.

Si tratta di divertenti compiti che allenano logica, memoria e attenzione del bambino, ad esempio:

  • Risolvi puzzle;
  • Gioca a sudoku,
  • Trova lo schema nella sequenza degli oggetti,
  • Costruisci una storia da una serie d’immagini,
  • Attraversa labirinti,
  • Risolvi memory con i nani

e altri giochi educativi per bambini.

L’applicazione, inoltre, è disponibile in 15 lingue: inglese, russo, tedesco, francese, spagnolo, portoghese brasiliano, italiano, olandese, giapponese, svedese, danese, norvegese, polacco, ceco e turco.

Attualmente disponibile per Android su Google Play. Clicca qui sotto:

Scarica adesso da Google Play

 

Sei uno sviluppatore e desideri promuovere la tua app in queste pagine? CLICCA QUI!

Tag, , , , ,

Ecco a voi la sezione App Reviews!

Ciao a tutti!

Con grande piacere, vi presento la nuova sezione “App Reviews“!

Si tratta di una nuova sezione del blog aperta agli sviluppatori di applicazioni per dispositivi mobili e per sistemi desktop, che vogliono far conoscere le proprie opere al mondo intero.

Uno degli aspetti più complicati della vita dello sviluppatore è costituito, oltre che dalla capacità di realizzare un’app interessante e ben curata, dalla promozione dell’app.

I canali e gli strumenti per la promozione di un’app sono tanti. Lo strumento della recensione (review) è uno dei più importanti, poiché permette agli utenti di conoscere un’applicazione, ciò che fa, gli elementi chiave, ecc..

Ecco perché ho deciso di attivare questa rubrica, mettendola a disposizione di tutti coloro che intendono promuovere la propria app.

Quindi, perché non approfittarne? Se siete sviluppatori e avete un’app da promuovere, cliccate subito su QUESTO LINK!

Vi aspetto numerosi!

 

Tag, , , , , , , , , , ,

Installare e configurare un server RADIUS su Ubuntu in 10 minuti

Ciao a tutti!

Come molti di voi sanno, il sito web https://www.travagliante.com non è soltanto il mio blog personale, ma anche un angolo che utilizzo per prendere appunti, uno strumento che mi permette di riportare le mie esperienze personali e che mi permette di “prendere nota” di attività che possono essere più o meno complesse e che possono portare ad una efficace configurazione di PC, di server o di dispositivi mobili.

Questa volta, voglio riportare in queste pagine alcuni brevi passaggi da seguire per installare e configurare un server con Ubuntu Linux in grado di svolgere le funzioni di un server RADIUS.

A cosa può servire un server RADIUS? Un server RADIUS si occupa di gestire l’autenticazione, a livello remoto, di utenti che devono accedere e utilizzare determinate risorse di una rete informatica. In passato, un server RADIUS veniva utilizzato soprattutto per autenticare gli utenti che si collegavano alle reti aziendali mediante una connessione in dial-up (con un modem). Attualmente, invece, un server RADIUS può essere utile per gestire le autenticazioni ad una rete (ad esempio, una rete wi-fi, un determinato servizio di networking, ecc.) e per stabilire gli opportuni privilegi, in base ad un nome utente e ad una password.

La funzione di server RADIUS può essere svolta da un dispositivo di rete specifico (ad esempio, un appliance firewall), oppure da un server Linux.

Dopo questa premessa, vediamo i passaggi da completare per installare e configurare un server RADIUS utilizzando Linux Ubuntu. La versione di Ubuntu da me utilizzata è la 16.04, ma certamente qualsiasi versione recente va bene.

Aggiornamento del 12 novembre 2018

Per chi ama i video, vi avviso che ne ho appena pubblicato uno su Youtube, che mostra i passaggi illustrati in questo post:

Iscriviti al canale Youtube TravaMix Dai un mi piace alla pagina Facebook

Iniziamo:

1. Installare i packages necessari per il server RADIUS. Con Ubuntu, utilizziamo il software FreeRADIUS

apt-get install freeradius
apt-get install freeradius-ldap

2. configurare le informazioni inerenti il dispositivo che dovrà interrogare il server radius, per verificare l’autenticazione

Infatti, il server RADIUS accetterà le richieste di autenticazione esclusivamente da tale dispositivo (es.: un access point nel caso di una rete wireless, o un altro apparato di rete, ecc.). Per configurare le informazioni sul dispositivo, dobbiamo modificare il file /etc/freeradius/clients.conf

vi /etc/freeradius/clients.conf

In coda al file, inseriamo le seguenti righe, avendo cura di sostituire <IP del dispositivo> con l’indirizzo del dispositivo che si occuperà di accedere al server RADIUS, <password segreta> con una password da utilizzare per l’accesso alle informazioni RADIUS e <denominazione apparato> con un nome che ci permetta di identificare al meglio il dispositivo:

client <IP del dispositivo> {
secret = <password segreta>
shortname = <denominazione apparato>
nastype = other
}

ad esempio, nel caso in cui abbiamo un access point wireless con IP 192.168.0.1 che deve fare l’autenticazione al server RADIUS, utilizzando la password miapassword (che inseriremo successivamente nella pagina web di amministrazione dell’access point stesso), avremo qualcosa di molto simile a:

client 192.168.0.1 {
secret = miapassword
shortname = accesspoint1
nastype = other
}

3. aggiungere al server gli utenti che effettueranno l’autenticazione RADIUS

adduser utente1

adduser utente2

4. aggiungere gli stessi utenti alla configurazione RADIUS

vi /etc/freeradius/users

Precisamente, aggiungere al file users, in coda (avendo cura di sostituire <password utente 1> e<password utente 2> con le rispettive password degli utenti 1 e 2:

utente1 Cleartext-Password := <password utente 1>

utente2 Cleartext-Password := <password utente 2>

5. riavviare il servizio FreeRADIUS:

service freeradius restart

A questo punto, il server RADIUS è funzionante e accetta richieste di autenticazione dal dispositivo configurato all’inizio. Per leggere il log del servizio, utilizziamo il file /var/log/freeradius/radius.log:

cat /var/log/freeradius/radius.log

Invece, per effettuare un test, possiamo utilizzare l’apposita utility radtest, nella forma radtest utente1 <password utente 1> localhost 0 <password segreta> -x:

radtest utente1 password_utente_1 localhost 0 password_dispositivo -x

Per far partire il servizio RADIUS in modalità debug (per avere maggiori informazioni nel file radius.log):

freeradius -X

Fatto! Penso di aver scritto tutto. Per qualsiasi eventuale dubbio, non esitate a contattarmi.

Ciao a tutti! Al prossimo articolo!

Tag, , , , , , , , , , , , , ,

Il re è morto… Viva il re! Benvenuto 2017!

Lascio questo post sul blog per augurare a tutti un buon anno 2017, nella speranza che questo nuovo anno porti tanta gioia, salute, serenità e felicità a tutti voi!

TANTI AUGURI! BUON 2017!

Tag, , ,