Tag Studi sulla comunicazione

Vita tra reale e virtuale (La)

Buongiorno a tutti i lettori!

Vi presento Vita tra reale e virtuale (La), scaricabile ad un prezzo conveniente sul sito di Amazon.

Vita tra reale e virtuale (La)

 

Titolo: Vita tra reale e virtuale (La)

Autore: Zygmunt Bauman, M. G. Mattei

N. di pagine: 85

Edizione: Egea (28 maggio 2014)

Lingua: Italiano

Prezzo: EUR 3,99

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

 

Descrizione:

Noto come uno dei più influenti pensatori al mondo, Bauman da tempo ricerca lungo le direttrici più cruciali per capire i cambiamenti della nostra epoca, dalla sociologia alla teoria politica, dalla filosofia alla comunicazione, dall’etica all’economia.

A lui si deve la folgorante definizione di «modernità liquida » (definizione che insieme all’affermazione «il medium è il messaggio» di Marshal McLuhan è tra le più fortunate del Novecento), di cui è uno dei più acuti osservatori e la cui concettualizzazione ha influenzato gli studi in tutti i campi delle scienze umane.

Per capire le mutazioni in atto, l’accelerazione del cambiamento determinato in questi ultimi anni dall’espansione dei social media e delle reti in particolare, occorre partire proprio da questo suo assunto, vale a dire dal fatto che nella società contemporanea i legami tra gli individui si sono «liquefatti», tendono cioè a dissiparsi, a disgregarsi e a diventare sempre più effimeri.

L’attuale «liquefazione» delle relazioni produce un individuo afflitto dalla solitudine, egoista ed egocentrico, che vive in un tempo anch’esso liquido, non solido come quello che contraddistingueva le società premoderne.

Da qui il disagio della postmodernità e la fuga rassicurante nell’online.(dall'Introduzione di M.G.

Mattei)

 

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

Tag, , , , , , , , , , , ,

L’era della Web Communication

Ciao a tutti!

Ecco a voi l'ebook L'era della Web Communication, a condizioni estremamente vantaggiose su Amazon.

L'era della Web Communication

 

Titolo: L'era della Web Communication

Autore: Riccardo Di Bari

N. di pagine: 280

Edizione: Tangram Edizioni Scientifiche Trento (17 ottobre 2012)

Lingua: Italiano

Prezzo: EUR 3,49

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

 

Descrizione:

Da quando il World Wide Web – la Rete delle Reti – è entrato prepotentemente a far parte delle nostre vite, la nostra società sta sperimentando un cambiamento profondo.

Ma come è cominciato tutto questo? Quando, come e perché il Web ha cessato di essere una semplice fonte di informazioni, per diventare uno strumento di interazione tra persone? E come si evolverà il Web nel futuro? Partendo dalle origini di Internet e del Web, il testo esamina in profondità le caratteristiche del Web 2.0, il Web Sociale; affronta poi il tema del Web del futuro prossimo, il Web 3.0 (Web Semantico), senza tralasciare l’evoluzione futura più remota, ossia il Web 4.0 (Web Ubiquo).

Spiega come tutto ebbe inizio con la digitalizzazione, il presupposto fondamentale per fenomeni di grande attualità come la convergenza digitale e quella multimediale, la crossmedialità, la rimediazione digitale.

Dal punto di vista più strettamente comunicazionale, il lavoro – nell’attribuire al Web una natura mediale – affronta il tema del passaggio dalla comunicazione tradizionale alla web communication, in tutte le sue declinazioni e modalità: la comunicazione screen to face asincrona e quella sincrona.

Anche gli aspetti più concreti non vengono trascurati: un intero capitolo spiega come comunicare nel Web e fornisce utili indicazioni pratiche per fare web communication in modo efficace.

La seconda parte del libro è dedicata a un’approfondita analisi delle tre aree mediali del Web di oggi: l’area della conoscenza e condivisione (dai motori di ricerca alle enciclopedie online, sino alla nuova didattica rappresentata dall’e-learning), l’area del business (e-commerce come strategia di e-business, marketing virale e web advertising come strumenti di web marketing) e l’area delle relazioni sociali (social media e blog, colonne portanti del Web 2.0).

Il libro comprende oltre 30 focus, approfondimenti relativi a casi concreti – tutti legati al Web – di storie di successo o particolarmente significative.Prefazione di Marino Livolsi, sociologo e Presidente del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione, Facoltà di Psicologia, Università Vita – Salute San Raffaele, Milano.

 

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

Tag, , , , , , , , , , , ,

Social Network: costruire e comunicare identità in Rete (Guida completa)

A tutti i lettori, oggi presento Social Network: costruire e comunicare identità in Rete (Guida completa), disponibile sul sito di Amazon.

Social Network: costruire e comunicare identità in Rete (Guida completa)

 

Titolo: Social Network: costruire e comunicare identità in Rete (Guida completa)

Autore: Marco Massarotto

N. di pagine: 230

Edizione: Apogeo (6 aprile 2011)

Lingua: Italiano

Prezzo: EUR 15,99

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

 

Descrizione:

La popolarità delle reti sociali su Internet è in costante aumento, tanto che nomi come Facebook, Twitter, YouTube o LinkedIn suonano ormai come familiari.

Tuttavia i social network non sono semplici siti, ma una modalità di interazione sociale, di relazione, resa possibile dalla tecnologia e basata sulle nostre vite reali: una nuova forma di socialità che ha un impatto centrale sulle attività di chi si occupa di informazione, comunicazione, educazione.

Questo testo è una guida che, attraverso l'analisi di casi di successo e delle problematiche di cui tenere conto, conduce dalla storia e dagli scenari delle reti sociali attraverso la descrizione degli strumenti e delle strategie, per arrivare alla modulazione della comunicazione più efficace.

 

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

Tag, , , , , , , , , , , ,

Introduzione alla semiotica dei nuovi media (Manuali Laterza)

Ciao a tutti!

Ecco a voi l'ebook Introduzione alla semiotica dei nuovi media (Manuali Laterza), a condizioni estremamente vantaggiose su Amazon.

Introduzione alla semiotica dei nuovi media (Manuali Laterza)

 

Titolo: Introduzione alla semiotica dei nuovi media (Manuali Laterza)

Autore: Giovanna Cosenza

N. di pagine: 212

Edizione: Editori Laterza (2 gennaio 2014)

Lingua: Italiano

Prezzo: EUR 13,99

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

 

Descrizione:

Multimedialità, interattività, usabilità, comunicazione mediata dal computer; e ancora, blog, comunità virtuali, videogiochi, web 2.0, social media: i nuovi media incidono sulla vita delle persone, sulle loro relazioni, sul modo in cui stanno in società.

Questo libro è un utile strumento didattico che introduce ai concetti, alle teorie e agli strumenti metodologici indispensabili per orientarci nel mondo in continua trasformazione dei nuovi media.

 

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

Tag, , , , , , , , , , ,

Niente di più facile, niente di più difficile: 11 (Formazione e Università)

Ciao a tutti voi!

Vi presento il libro Niente di più facile, niente di più difficile: 11 (Formazione e Università), acquistabile ad un prezzo conveniente su Amazon.

Niente di più facile, niente di più difficile: 11 (Formazione e Università)

 

Titolo: Niente di più facile, niente di più difficile: 11 (Formazione e Università)

Autore: Stefano Lucchini, Gianni Di Giovanni

N. di pagine: 171

Edizione: Fausto Lupetti Editore (31 gennaio 2013)

Lingua: Italiano

Prezzo: EUR 9,99

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

 

Descrizione:

Una guida chiara e completa per padroneggiare con sicurezza e in modo integrato gli strumenti della comunicazione, sia quelli tradizionali che i nuovi legati a internet.

Un manuale pratico e concreto scritto da due esperti professionisti con una lunga esperienza ai massimi livelli del settore.

Un testo indispensabile per studenti, manager, imprenditori e per tutti coloro che lavorano nella comunicazione o che ambiscono a diventare comunicatori d’azienda.

Comunicare è apparentemente facile come bere un bicchiere d’acqua, nel quale però proverbialmente si rischia di perdersi.

“Niente di più facile, niente di più difficile” è un manuale per non annegare nel complesso mondo della comunicazione.

Un libro ricco di analisi e consigli da parte di chi la comunicazione, specialmente quella d’azienda, la pratica tutti i giorni sul campo da molti anni e sa che al di là delle teorie (che pure non mancano in questo volume) quel che conta per un bravo comunicatore è una miscela di sensibilità individuale, visione dall’alto, conoscenza della realtà e capacità di maneggiare gli strumenti a disposizione.

È finita l’epoca del comunicatore considerato una specie di stregone capace di manipolare le coscienze in maniera subliminale.

Non è più tempo per i “persuasori occulti”: oggi comunicare è un’attività puntuale che richiede tecnicalità, competenze specifiche ed esperienza.

Il manuale di Gianni Di Giovanni e Stefano Lucchini ha il merito di essere utile e con un taglio marcatamente pratico.

In queste pagine, infatti, gli autori hanno fatto confluire la loro lunga esperienza di comunicatori in aziende italiane di primissimo livello, e in particolare in una grande azienda come Eni, analizzando i media tradizionali e senza trascurare i nuovi media, che stanno profondamente cambiando anche il mondo della comunicazione.

 

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

Tag, , , , , , , , , , , ,

Il potere delle informazioni

Ecco a voi il libro Il potere delle informazioni, a condizioni estremamente vantaggiose su Amazon.

Buona lettura!

Il potere delle informazioni

 

Titolo: Il potere delle informazioni

Autore: A. Teti

N. di pagine: 286

Edizione: IlSole24Ore (29 marzo 2013)

Lingua: Italiano

Prezzo: EUR 14,99

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

 

Descrizione:

Comunicazione globale, cyberspazio e intelligence della conoscenza.

 

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

Tag, , , , , , , , , , , , , ,

Digitografie: La fotografia digitale nelle pratiche comunicative Prefazione di Bernardo Valli (Mediologie)

Ecco a voi il libro Digitografie: La fotografia digitale nelle pratiche comunicative Prefazione di Bernardo Valli (Mediologie), a condizioni estremamente vantaggiose su Amazon.

Buona lettura!

Digitografie: La fotografia digitale nelle pratiche comunicative Prefazione di Bernardo Valli (Mediologie)

 

Titolo: Digitografie: La fotografia digitale nelle pratiche comunicative Prefazione di Bernardo Valli (Mediologie)

Autore: Erika D'Amico

N. di pagine: 132

Edizione: Liguori Editore (1 gennaio 2008)

Lingua: Italiano

Prezzo: EUR 11,99

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

 

Descrizione:

Se la fotografia dei primi del Novecento sfugge di fatto all’operazione economica di essere un “mezzo di comunicazione”, la digitale, ripiegando sull’idea della medialità, reincontra l’arte nelle sue istituzioni e si riconfigura come medium.

Le potenzialità tecniche nell’immagine digitale ridisegnano i contorni dello statuto dell’immagine fotografica, in questo senso si collocano le pratiche sociali sulle forme di ibridazione come transgeneri risultanti dal desiderio dell’umano verso il macchinico.Questo testo nasce con l’intenzione di tracciare alcune linee della complessa relazione tra l’immagine analogica e quella digitale rivolgendo l’attenzione alle pratiche di produzione e fruizione dell’immagine fotografica digitale dell’ultimo decennio.

La fotografia gode, all’interno dell’ampio campo d’indagine riguardante i media digitali, di uno statuto peculiare.

L’uso massiccio che se ne fa quotidianamente, basti pensare anche ai cellulari di nuova generazione, non è bilanciato da una attenzione teorica altrettanto capillare, soprattutto in ambito nazionale.

A fianco dei numerosi manuali tecnici che illustrano come adoperare e perfezionare l’uso di alcuni dispositivi, è rintracciabile infatti una esigua produzione di letteratura sull’argomento.

Va rimarcato inoltre come spesso il punto di partenza delle riflessioni sia una scissione tra coppie concettuali – analogico vs digitale, iconico vs simbolico, ecc.

– che finisce con l’impedire alle analisi di cogliere l’interrelazione sempre dinamica tra le tecnologie e tra i concetti.

L’analisi di Erika D’Amico qui presentata tenta quindi di approfondire questo ambito teorico utilizzando gli elementi prettamente tecnici e le pratiche culturali sviluppatesi attorno alla fotografia digitale per esplorarne, senza pretesa di esaustività, la complessità.

Occorre infatti tenere in considerazione la specificità del mezzo fotografico all’interno della digital culture, occorre, citando Rosalind Krauss, “affermare il bisogno per l’idea di medium di redimere lo specifico dall’abbraccio mortale del generale”.

In tal senso i fotoblog costituiscono, all’interno di questo testo, un punto di vista privilegiato da cui osservare le modalità processuali attraverso cui più ambiti afferenti il digitale (web, foto, social network, ecc.) si mescolano creando tendenze culturali.

È lecito infatti affermare che il blog, proprio nel suo configurarsi come testualità autobiografica, esalti e/o acceleri le modalità di produzione e di fruizione della fotografia digitale.(dalla Prefazione di Bernardo Valli)

 

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

Tag, , , , , , , , , , ,

Comunicare la memoria: Le istituzioni culturali europee e la rete

Ciao a tutti!

Ecco a voi l'ebook Comunicare la memoria: Le istituzioni culturali europee e la rete, a condizioni estremamente vantaggiose su Amazon.

Comunicare la memoria: Le istituzioni culturali europee e la rete

 

Titolo: Comunicare la memoria: Le istituzioni culturali europee e la rete

Autore: Emiliano Ilardi

N. di pagine: 128

Edizione: Liguori Editore (1 gennaio 2008)

Lingua: Italiano

Prezzo: EUR 6,99

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

 

Descrizione:

La comunicazione del patrimonio culturale è fattore trainante nel modo di produzione digitale e nel modello di vita del XXI secolo.

Musei, biblioteche, fondazioni, università, si iscrivono nel nuovo paradigma della comunicazione in rete.

Dall’analisi delle migliori pratiche della memoria digitale – condotta su scala europea nell’ambito della ricerca interuniversitaria Trame (2006-2007) – emergono strumenti utilizzabili dalle istituzioni per elaborare strategie a livello teorico, organizzativo e professionale.Attraversando le tendenze più interessanti nella comunicazione dei beni e nell’offerta di nuovi servizi per i visitatori (virtuali e reali), e una consistente filiera di esperienze interattive, questo lavoro individua le direzioni da seguire per rendere accessibili gli oggetti e i testi della memoria storica nel flusso dell’industria culturale globale, delle reti sociali, delle microimprese, dei singoli e delle stesse istituzioni.

L’obiettivo è ridefinire identità e presenza in rete secondo criteri qualitativi di valorizzazione, ma anche aprire la memoria a nuove forme di co-produzione tra gli individui, le community, le reti professionali, le energie al lavoro nelle scuole e nelle università.

Puntando sulle nuove pratiche di apprendimento e soprattutto di produzione e ri-produzione delle conoscenze e dell’immaginario, in via di germinazione in Internet.

Perché il bene digitale sia al centro di uno scambio di informazioni e di esperienze, nella partecipazione condivisa e interattiva alla sua gestione e alla sua reinvenzione.

 

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

Tag, , , , , , , , ,

Spazi sintetici: Verso una sociologia dei mondi digitali (Mediologie)

A tutti i lettori, oggi presento Spazi sintetici: Verso una sociologia dei mondi digitali (Mediologie), disponibile sul sito di Amazon.

Spazi sintetici: Verso una sociologia dei mondi digitali (Mediologie)

 

Titolo: Spazi sintetici: Verso una sociologia dei mondi digitali (Mediologie)

Autore: Selene Caldieri

N. di pagine: 148

Edizione: Liguori Editore (1 gennaio 2011)

Lingua: Italiano

Prezzo: EUR 8,99

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

 

Descrizione:

Gli strumenti della comunicazione hanno sempre influenzato i processi di interazione tra gli uomini e la percezione stessa della realtà.

Le innovazioni digitali degli ultimi anni stanno però rivoluzionando, in modo talvolta anche radicale, alcune delle categorie attraverso le quali facciamo esperienza del mondo.

Quelle connesse alla costruzione sociale dello spazio, in particolare, tendono sempre più ad allontanarsi dai loro tradizionali referenti materiali, dando così vita ad un processo di astrazione e di sintesi simbolica le cui conseguenze stanno cominciando a manifestarsi in modo sempre più pervasivo nella vita quotidiana.

Con questo lavoro si propone una prima analisi sociologica dei mutamenti in atto all’interno dei Mondi Digitali, partendo dall’osservazione delle dinamiche sociali in Second Life.Come cambia il nostro sguardo sul mondo? Chi o cosa lo orienta a focalizzarsi su alcuni dettagli piuttosto che su altri?Già nelle più semplici forme di organizzazioni umane gli individui osservavano il proprio ambiente lasciandosi guidare dal suono delle parole, poi intervenne la scrittura.

Successivamente gli uomini tornarono ad ascoltare grazie alla radio per giungere, infine, ad affidarsi alla forza espressiva delle immagini proposte dalla televisione.Oggi un ruolo preponderante nel guidare la nostra conoscenza del mondo è svolto dagli schermi e, in particolare, dagli schermi dei nostri personal computer: moderni filtri che permettono non solo di affacciarsi sulla realtà tradizionalmente intesa ma anche di varcare una soglia entrando in mondi nuovi, simulati, più o meno fantasiosi ma non per questo meno consistenti nelle loro conseguenze. 

 

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

Tag, , , , , , , , , ,

Il digitale non esiste: Verità e menzogna dell’immagine (eMedia books)

L'ebook Il digitale non esiste: Verità e menzogna dell'immagine (eMedia books) è disponibile su Amazon.

Il digitale non esiste: Verità e menzogna dell'immagine (eMedia books)

 

Titolo: Il digitale non esiste: Verità e menzogna dell'immagine (eMedia books)

Autore: Lorenzo Esposito

N. di pagine:

Edizione: Liguori Editore (1 gennaio 2009)

Lingua: Italiano

Prezzo: EUR 6,99

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

 

Descrizione:

Cosa sono tutti questi incroci d’immagini (film) se non il regime aperto e discontinuo di ogni cultura? E cos’è scrivere (di cinema) se non l’archeologia delle tracce lasciate e delle dispersioni avvenute? Si guarda sempre ciò che manca al guardare.

 

Scarica da Amazon

Disponibile su Amazon

Tag, , , , , , , , , ,